Attività

Nel settore dei cereali a paglia il Consorzio si pone l'obiettivo di fornire agli utilizzatori maggiori garanzie sulla qualtà dei prodotti (sementi) distribuiti dalle proprie consorziate, sia per quanto riguarda la qualità del trattamento del seme (concia), sia, più in generale, per quanto concerne le caratteristiche delle sementi.
All'interno del Consorzio due ditinte Sezioni si occupano direttamente di tali aspetti:
- la Sez. "Concia di qualità" (già Sez. "Qualità del seme e della concia") e
- la Sez. "Qualità del seme"

Sezione "Concia di qualità"
La Sezione (già "Qualità del seme e della concia") è diventata operativa nel 2001 quando il Consorzio ampliò la propria attività facendo propria un’iniziativa promossa da alcune aziende sementiere attive nel settore dei cereali a paglia (‘Insieme per una buona pratica di concia’) per cercare di offrire ai cerealicoltori una maggiore qualità del proprio prodotto attraverso una concia controllata delle sementi.
Obiettivo principale di tale nuova Sezione era ed è tuttora la promozione della concia del seme quale strumento indispensabile per il miglioramento delle produzioni.
Le aziende aderenti a questa Sezione sono impegnate ad osservare un rigido protocollo di auto-regolamentazione che disciplina la corretta applicazione dei prodotti concianti a tutela del cerealicoltore. Nel tempo, i contenuti di tale protocollo sono variati per adeguarsi all'evoluzione registrata nel settore della concia, senza mai però venir meno agli obiettivi fondanti della Sezione: garantire all'utilizzatore l'uso corretto della concia del seme.
Per il rispetto di detto protocollo, il Consorzio svolge un’attività di controllo sull’operato dei propri associati: su incarico del Consorzio, ogni anno un laboratorio terzo preleva presso tutti i soci numerosi campioni di sementi conciate.
Sui campioni viene determinata la dose reale di prodotto conciante utilizzato e viene valutata la qualità del prodotto ‘semente’ in termini sia di modalità di applicazione (uniformità di distribuzione) del prodotto conciante utilizzato, sia in termini qualitativi generali (presenza di seme spezzato ecc…).
Provvedimenti disciplinari – fino all’espulsione dal Consorzio – sono adottati in caso di mancato rispetto del protocollo di autoregolamentazione.
Il Consorzio sostiene l’utilizzo del seme certificato e conciato industrialmente quale strumento fondamentale per ottenere produzioni di qualità. A tal fine sviluppa tramite la Sez. "Concia di qualità" iniziative promozionali mirate a sottolineare l’importanza dell’uso di seme certificato e conciato evidenziando i vantaggi di cui beneficia il cerealicoltore.


 

Privacy Policy - Informativa privacy - Cookie policy

Powered by Image Line®